CALONEGO

Acoustic Music

GOOGLE TRANSLATE

RASSEGNA STAMPA 

 

Guitar Club

Issoudun è uno dei palcoscenici più prestigiosi del mondo della seicorde. Sergio Arturo Calonego ha presentato i brani del suo ultimo album con grande naturalezza, provocando una risposta da parte degli spettatori così calorosa da costringerlo a tornare sul palco subito dopo la sua esibizione.

 

Corriere della Sera

Il videoclip Dadigadì, regia di Alberto Nacci, assistente regia Robin Whalley e suono di Dario Ravelli ha vinto l'Hollywood International Moving Pictures Festival 2016, INDIEFest Film Awards 2016, BellinghamMusic Film Fest 2016, Phoenix Film Festival Melbourne 2016 e Alaska Film World Festival. 

  

Amadeus Classic Music

Una serie di brani suonati con tecnica fingerstyle in accordatura dadgad che catturano l’ascoltatore per la purezza del suono e la maestria del tocco sullo strumento.

 

Chitarra Acustica

Calonego può sicuramente essere considerato astro nascente nella composita galassia italiana della seicorde. Dotato di personalità travolgente e comunicativa e di una tecnica che abbraccia il nuovo senza dimenticare la tradizione.

 

Fingerpicking.net

Nel 2014 una giuria presieduta da Mogol lo ha premiato con una targa Siae come migliore autore. Suona una chitarra accordata in dadgad, ricca di groove,  suonata facendo ampio uso di armonici e nuove tecniche percussive. Una personalità dirompente, che si trasferisce nella sua musica conferendole originalità e imprevedibilità.

 

Chicago International 

An intimate and sensuous b&w video of a guitarist and his guitar, showing a single musician play what sounds like three guitars at once, delivers an entrancing experience.

 

Sphere Music 

He won the 2015 Atkins Dadì Guitar Players Association (ADGPA) Award in his country, Italy. Beautiful music. It is hard to find something like that in mainstream. Calonego make you feel and think differently.

 

Isola della Musica

Dopo essere stato invitato a suonare al dopo festival di Sanremo è stato premiato dall’Isola della Musica al CPM musical Institute di Milano di Franco Mussida e i suoi brani entreranno a far parte del progetto CO2 Musica nelle carceri patrocinato dal Ministero della Giustizia col patronato della presidenza della Repubblica.  

 

Il Giornale 

Nell'ambito della XXII Convention ADGPA , Atkins Dadi Guitar Players Association, ha ricevuto il premio come miglior chitarrista acustico per l'anno 2015.

 

Mescalina 

Porta il pubblico in mezzo ad atmosfere difficilmente classificabili, sfoderando una tecnica chitarristica mai virtuosistica o gratuita, ed evocando un percorso suggestivo, intessuto di riferimenti musicali a grandi autori come Pierre Bensusan. 

 

TG Events 

La Targa SIAE gli è stata assegnata e consegnata personalmente da Giulio Rapetti, in arte Mogol, che lo ha voluto premiare per l’originalità della proposta musicale, gli arrangiamenti e l’esecuzione dal vivo. 

 

Eco di Bergamo

Con il cortometraggio Body&Sound #2, il regista Alberto Nacci ha vinto Hollywood International Moving Pictures Film Festival (best music video), nella culla del cinema made in USA. Il video vincitore di questo premio porta la firma musicale di Sergio Arturo Calonego .

 

Buscadero

C'è chi canta in italiano chi in inglese ma c'è anche chi , prevalentemente suona con tale maestria da lasciare tutti a bocca aperta come Sergio Arturo Calonego. Un nome da segnare per chi non avesse avuto ancora modo di scoprire una delle migliori chitarre in circolazione.

 

Folk Bulletin

Il disco è bello e fresco, non si ferma a una semplice dimostrazione delle tecniche più in voga ma si spinge a un dialogo con l’ascoltatore. Darlin, un gioco con una voce da bluesman consumato che si fa accompagnare da uno swing sporco in pieno stile Paolo Conte. 

 

L’Isola della Musica

Calonego aprirà il concerto di Eugenio Finardi e darà ancora una volta dimostrazione come sei corde, se suonate in maniera magistrale, possono trasportare l'ascoltatore in un mondo magico e capace di ammaliare non solo chi ama la tecnica applicata all'armonia di una canzone. 

 

La Republique

Trois grandes soirées sont proposées. Jeudi 29 octobre , au centre des congrès, l'affiche sera composée de Sergio Arturo Calonego (guitare acoustique), intéressant nouvelle proposition musical de l'Italie.

press

ARCHIVIO 

BIOGRAFIA COMPLETA  

 

Sergio Arturo Calonego è autore SIAE dalla metà degli anni '90 ed ha all'attivo un’importante attività concertistica, ormai più di 800 concerti, che lo ha portato a esibirsi in live club e festival dedicati alla musica strumentale per chitarra, world music e canzone d’autore. Ha partecipato alla realizzazione di cinque dischi in qualità di autore e strumentista e realizzato tre dischi di “chitarra sola”: Marinere (2013), Dadigadì (2015) e Frontera (2019) per i quali ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica e dagli addetti ai lavori: ha ricevuto una Targa SIAE che gli è stata consegnata personalmente da Mogol, il premio miglior chitarrista emergente dall’Atkins Dadì Guitar Players Association e il primo premio “L’artista che non c’era” per la musica strumentale che gli è stato consegnato da Franco Mussida e il primo premio MAF Guitar Festival di Fiorano. Alcuni suoi brani strumentali sono entrati far parte del progetto C02 musica nelle carceri patrocinato dal Ministero della Giustizia col patronato della Presidenza della Repubblica. Il videoclip del brano Dadigadì, regia di Alberto Nacci, ha vinto cinque premi internazionali fra cui l’Hollywood International Moving Pictures Festival, Bellingham Music Film Fest, Phoenix Film Festival Melbourne, Alaska International Film Awards e è diventato un capitolo del film “Body&Sound”, un film documentario realizzato dallo stesso Nacci che vede protagonisti importanti musicisti di estrazione jazz fra i quali Paolo Fresu, Claudio Fasoli, Claudio Angeleri e Livio Gianola.  La sua musica è stata recensita da importanti riviste e siti musicali di settore quali, Guitar Club, Chitarra Acustica, Amadeus Classic Music, Fingerpicking.net, Isola della Musica, Folk Bulletin, ha aperto concerti di artisti italiani e stranieri fra quali Davide Van de Sfroos (ITA), Eugenio Finardi (ITA), Garland Jeffreys (USA), Bocephus King (CAN), Malcom Holcombe (USA), Calexico (USA), Paolo Bonfanti (ITA) e Jacques Stotzem (BE) esibendosi in importanti rassegne fra le quali il Club Tenco, al Festival de la Guitare de Issoudun in Francia, al dopo festival di Sanreno, MAF Guitar Festival di Fiorano, ADGPA International Rendez Vous, Alcatraz di Milano, Ferentino Acustica al Festival Internazionale di Menaggio e al Paese a sei corde. Si esibisce da solo con chitarra classica e acustica utilizzando un’accordatura modale di derivazione araba. In concerto trasforma la chitarra in una piccola orchestra con una tecnica che abbraccia il nuovo senza dimenticare la tradizione. Melodia e tecniche contemporanee convivono in lui senza alcun pregiudizio formale.